Ristoranti e Trattorie rivista di informazione. Testata giornalistica in corso di regitrazione. Direttore Responsabile Alessandra Conforti.Web Mouse Consulting Tutti i diritti riservati
Ultime Notizie:
Strip Sinistra
Strip Destra
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Condividi nei social network   

TASTE, A SCHOOL RESTAURANT EXPERIENCE
lombardia (bergamo) bergamo

pubblicato il 05/04/2016 15:59:22 nella sezione "Ristoranti Tipici"
ALLA DOMUS BERGAMO IL RISTORANTE E’ DIDATTICO

Tradizione, fantasia e territorio: gli studenti si mettono ai fornelli.

Bergamo, 5 aprile 2016 – Cooking Show, Cooking Lab, Cooking… Domus! L’Istituto alberghiero iSchool varca i confini delle sue classi di via Ghislandi 57 e approda negli spazi della Domus Bergamo di piazza Dante con una missione speciale:«Taste, a School Restaurant Experience», il ristorante didattico gestito, dal 6 aprile per un anno, direttamente dagli studenti iSchool.



A confrontarsi con il nuovo progetto sono gli alunni delle classi II^ - III^ - IV^ dell’Istituto Professionale Alberghiero che si alterneranno elaborando piatti della tradizione, preparati rigorosamente con ingredienti del territorio, con il chiaro scopo di concorrere al riconoscimento della Lombardia Orientale come Regione Europea della Gastronomia 2017.



I ragazzi possono così mettere alla prova le competenze apprese nel corso di studi in iSchool e confrontarsi con una vera cucina e con veri commensali. Il tutto, contribuendo alla valorizzazione turistica locale in chiave enogastronomica. Il ristorante didattico, infatti, sarà un tassello fondamentale per sostenere le economie locali e promuovere su scala internazionale la cucina tradizionale, quella d'autore e la filiera della ristorazione lombarda, valori promossi dalla partnership composta da Regione Lombardia, insieme ai Comuni di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, alle Camere di Commercio di Bergamo e Cremona e dall'Università di Bergamo come coordinatore scientifico di progetto.



«Il ristorante didattico è un’esperienza unica per i nostri studenti: un’occasione di formazione a diretto contatto con il mondo del lavoro. Attraverso la simulazione d’impresa, accresceremo le loro competenze e li metteremo faccia a faccia con l’operatività di un vero ristorante. Non solo, non saremo concorrenziali rispetto ai ristoratori del territorio, ma con loro lavoreremo in tandem, promuovendo le eccellenze locali e distinguendoci per un servizio dal carattere esclusivamente didattico, con una qualificata formazione professionale, e per la temporaneità della nostra proposta» - ha dichiarato Valentina Fibbi, titolare con Francesco Malcangi di iSchool, in occasione del lunch organizzato in anteprima assoluta per la stampa.



Tutte attività che saranno coordinate dai docenti tecnico-pratici, mentre i ragazzi forniranno a ogni commensale una dettagliata illustrazione del menù, dei prodotti che lo compongono e delle tecniche di preparazione dei piatti che saranno degustati, sempre stagionali e non concorrenziali a Slow Food, promossi presso Domus in collaborazione con Mercato della Terra di Slow food e valorizzando la cantina ERG – Regione Gastronomica Europea. In collaborazione con altri esercenti e commercianti della città, inoltre, verranno organizzate iniziative a tema, che prevedranno anche il coinvolgimento dei più piccoli.



Non solo: il Ristorante Didattico, attraverso Domus Bergamo OFF, consentirà agli studenti di conoscere e visitare i produttori con cui Domus crea una relazione preferenziale e nel periodo estivo potranno implementare l’esperienza attraverso l’Alternanza Scuola Lavoro. Progetto che concorrerà alla formazione professionale dei giovani che dall’impegno in Domus trarranno importanti feedback: alla clientela, infatti, in un punto all’interno dell’esercizio, sarà chiesto di esprimere il proprio giudizio corredato da eventuali suggerimenti.



«Da sempre siamo convinti che la formazione lavorativa sia un privilegio e un’opportunità di apprendimento per i nostri studenti. Così, oltre a metterli in condizioni operative ottimali, li avviciniamo a un contesto in cui preparazione, risultati, tempo e attività caratterizzano sinergicamente la buona riuscita del servizio. Per questo abbiamo deciso di presentare loro questa sfida: in Domus, potranno mettere a frutto le competenze maturate nell’ambito di eventi istituzionali e di piazza, quali ad esempio I Maestri del Paesaggio o la Settimana dell’Energia o gli eventi al Museo delle Scienze Naturali Caffi stimolando ancora di più la loro fantasia e la loro professionalità. Siamo convinti che questa sarà per loro una grande occasione di crescita e che così facendo potremo contribuire sempre più alla creazione di un centro cittadino vivo, fucina di eccellenze e di creatività» - ha concluso Fibbi.







Taste conta 35 coperti per il servizio in sala ed è aperto per tutto il periodo estivo, dal martedì al sabato, accessibile su prenotazione attraverso il sito dedicato www.taste.ischool.bg.it sull’APP dove saranno sempre consultabili aggiornamenti di menù, preparazioni e disponibilità, o direttamente c/o TASTE. Non solo, in loco sarà attiva una promozione temporary di prodotti degli esercenti locali, preparati con la collaborazione di stagisti iSchool.

La durata della Convenzione è prevista fino a dicembre 2016.

Il lunch time in Taste è così organizzato:

· Servizio dal martedì al venerdì, dalle 12:30 alle 14:30

· Il sabato, con cadenza bimestrale in concomitanza con il Mercato della Terra di Slow Food, Taste propone un menù a buffetutilizzando prodotti e specialità del Mercato

· Apertura serale in occasione di eventi istituzionali, intrattenimento, eventi ERG, a cura del Catering Didattico iSchool

Il Menù Fisso settimanale è composto da:

1 antipasto a buffet servito a vista
1 primo o 1 secondo (a settimane alterne) con * piatto ERG della settimana alternativo al main course
1 dolce a buffet servito a vista
1 bicchiere di vino
Sono previsti inviti e convenzioni con uffici pubblici e privati siti nelle vicinanze. Per informazioni: taste@ischool.bg.it


Leggi per intero >

SCOPRIRE LA TOSCANA CON GUSTO A "LE NANE"
toscana (siena) cetona

pubblicato il 16/10/2014 11:02:21 nella sezione "Ristoranti Tipici"
Alessandra Conforti

Oggi vogliamo portarvi in Toscana, fra le dolci colline senesi e in uno dei borghi più belli d'Italia: Cetona. Nella più piccola frazione di Piazze abbiamo scovato un ristorante aperto da poco in cui si può passare davvero una serata all'insegna del buon cibo e della buona compagnia.

A "Le Nane" è proposto un menu basato sui prodotti della zona, a km0, che varia in base alle disponibilità di stagione. Così in questo periodo possiamo trovare ravioli ripieni di melanzane e pecorino, fettuccine alle rape rosse o un ottimo filetto all’uva. E il titolare promette, nelle prossime settimane, piatti a base di castagne, tartufo e cavoli. Il tutto da abbinare ovviamente con uno degli ottimi vini presenti sulla carta, toscani e non, che denotano una grande attenzione verso prodotti genuini e di qualità. In un ambiente raffinato ed elegante, i piatti sono presentati con grande gusto e “Le Nane” si distingue così dalla maggior parte dei ristoranti della zona che punta sulla cucina tipica e tradizionale. Qui invece i sapori più tradizionali e tipici di questa zona vengono rivisti e rielaborati a creare prelibatezze uniche.

Da provare anche i dolci fatti come la speciale torta di mele o la torta al grano saraceno e cioccolato perché qui tutto è visto all’insegna del buono ma sano e il venerdì è possibile mangiare anche pesce che arriva dalle vicine coste toscane.

Leggi per intero >

La cucina romana unita ai sapori della tradizione ebraica
lazio (roma) roma

pubblicato il 19/04/2014 11:00:00 nella sezione "Ristoranti Tipici"
Il Ristorante il Giardino Romano nel cuore del ghetto ebraico dell'antica Roma, vi aprirà le porte della cucina romana unita ai sapori della tradizione ebraica, proponendovi piatti delle specialità del ghetto ebraico e piatti caratteristici della cucina romanesca. Tradizione. Passione. Genuinità. E una cura del dettaglio che contraddistingue ogni nostro piatto, dai sapori curati e raffinati alla gustosa semplicità di una cucina di estrazione popolare. I nostri cuochi, con la loro trentennale esperienza, scelgono accuratamente le materie prime al mercato romano di Campo dei Fiori, dove nelle bancarelle affluiscono esclusivamente prodotti naturali e genuini. Dai noti carciofi alle cipolle bianche di Marino, dai delicatissimi piselli di Frosinone al peperone e ai fagioli del Lago di Bracciano, è un avvicendarsi di primizie che trovano puntuale destinazione nei molti piatti vegetariani della cucina romanesca e, in particolare, di quella ebraica che della gastronomia romana è parte fondamentale.
Passando per Via del Portico d'Ottavia, si arriva al nostro ristorante: un ambiente caratteristico e suggestivo, sale interne ampie e spaziose, con colonnati, archi e nicchie, quasi a rievocare una Roma d'altri tempi. Un giardino interno, circondato dai muri che sembrano parlare di una storia antica e lontana, riporta indietro nel tempo. Per una serata romantica, una cena con amici e per qualsiasi ricorrenza speciale, nel Ristorante Giardino Romano potrete ripercorrere i sapori e le emozioni di una Roma antica, con le ricette e i piatti della tradizione ebraica e romana, sinonimo di genuinità e passione per la buona cucina. Il rispetto della tradizione e il gusto della semplicità sono gli ingredienti fondamentali di ogni nostro piatto, arricchito da un pizzico di raffinatezza e creatività, frutto della passione che da anni abbiamo per il mangiar bene.
Leggi per intero >

Spuntineria nel cuore della Val d'Orcia
toscana (siena) san quirico d'orcia

pubblicato il 07/04/2014 12:00:00 nella sezione "Ristoranti Tipici"
Testi e foto di Laura De Vincentis

Tutto ha inizio da un’antica latteria in un paesino della Val d’Orcia, di quelle che una volta vendevano il latte fresco di mungitura a mescita e dove mamma Andreina montava a mano, in una grossa ciotola di metallo, nuvole soffici di panna montata. Poi arrivarono le centrali del latte e la vendita sfusa di questo prodotto andò scomparendo. Da qui l’idea di Ornella, la figlia di Andreina, di cambiare genere di attività trasferendosi in un luogo più turistico. E fu grazie ad un consiglio di Don Augusto, un prete amico di famiglia che aveva grande fiuto per i buoni affari, che venne individuato, a Bagno Vignoni, il fondo, che ai tempi era la vecchia lavanderia delle Terme, dove dal 1987 ad oggi ha sede “La Bottega di….. Cacio”. All’inizio era solo una piccola stanzina dove venivano venduti i prodotti del territorio. La svolta si ha nel 1992, quando la bottega viene ampliata con una salettina interna, dove oltre a qualche tavolino c’è una ricca esposizione dei vini della zona, e la successiva acquisizione dello splendido giardino dove, con il bel tempo, è possibile gustare deliziose merende circondati dall’ameno paesaggio.
Un posto unico nel suo genere, per chi vuole godere di una vera merenda toscana in un locale caratteristico che racconta di sapori genuini di una volta e di prodotti fortemente legati al territorio.
Oltre alla possibilità di acquistare prodotti tipici che spaziano dai pici, ai vini, alle salse, alle confetture, al miele, alle gelatine, a dolcetti semplici e antichi confezionati secondo le ricette della tradizione, mamma Andreina e Ornella vi sapranno deliziare, con grande passione, preparandovi merende e spuntini a base di fragrante pane toscano cotto nel forno a legna, accompagnato da generose di fette di pecorino fresco, stagionato o aromatizzato, da gustosi salumi del senese, da verdure sott’olio, naturalmente olio “bono”, olio della Val d’Orcia, in cui è delizioso inzuppare la crosta del pane. E poi bruschette, crostini e la famosa panzanella preparata direttamente da mamma Andreina secondo l’antica ricetta di famiglia, il tutto accompagnato da un buon calice di vino del territorio che vi saprà consigliare di volta in volta Ornella, ottima intenditrice di vini Toscani. Volendo potete terminare la merenda con qualche sfiziosità dolce a base di cantucci o altri deliziosi biscottini locali e un bicchierino di Vin Santo. Un’antica bilancia domina il bancone, perché caratteristica del locale è il fatto di vendere pane, salumi, formaggi e sott’oli a peso, poi muniti di tovaglietta, posate e un generoso calice di vino potete accomodarvi nei tavoli del giardino per godere della vostra merenda, circondati dai colori caratteristici della Val d’Orcia in un’oasi di pace e serenità.

Leggi per intero >

Da Nerbone ai mercati generali di Firenze
toscana (firenze) firenze

pubblicato il 06/01/2014 09:00:00 nella sezione "Ristoranti Tipici"
Gastronomia all'interno del mercato centrale di Firenze in San Lorenzo. Da Nerbone è possibile degustare le specialità fiorentine su piccoli tavoli in marmo o portar via ribollita, lampredotto, bollito e si possono gustare panini, il tutto condito con un buon bicchiere di rosso rigorosamente toscano! Assolutamente da provare se siete amanti della cucina tipica e vi trovate a Firenze!

Leggi per intero >

A cena in una fiat 1100 del 58 in Toscana
toscana (siena) chiusi

pubblicato il 11/12/2013 12:00:00 nella sezione "Ristoranti Tipici"
All' interno del ristorante Nonna Rosa si può cenare (su prenotazione) su una vera fiat 1100 del '58, dove ci si può accomodare per gustare in un ambiente unico i nostri piatti.
L'idea nasce dalla fantasia di Giorgio Bidussi il proprietario del locale, che ha portato la sua passione per le auto e moto d'epoca fino dentro il ristorante. La trasformazione delle auto per creare delle cene romantiche uniche bisognerà chiederglielo direttamente a lui visto che non ci siamo riusciti. Per gli amanti delle auto e della buona cucina vi consigliamo quindi una tappa al ristorante Nonna Rossa, a pochi metri dal casello autostradale chiusi/chianciano terme.
Leggi per intero >

Filetti di baccalà e pane burro e alici
lazio (roma) roma

pubblicato il 09/12/2013 08:00:00 nella sezione "Ristoranti Tipici"
Dar Filettaro a Santa Barbara a Roma
In tempi di diete ipocaloriche per superare di anno in anno la prova costume, di cucina macrobiotica e di crociate contro il colesterolo, a Roma resistono, duri e puri, luoghi della tradizione. Come il filettaro di piazza Santa Barbara, uno slargo di via dei Giubbonari.
La specialità , come preannuncia il nome del locale, è il baccalà fritto in pastella. Si mangia su tavoli rustici con le tovaglie di carta (da utilizzare, in caso, anche come tovaglioli, lo suggeriscono i gestori) e accompagnate con piatti altrettanto tipici e soprattutto riproposti senza variazione alcuna da anni: pane, burro e alici, puntarelle, fagioli. Il tutto innaffiato da un bicchiere di vino della casa.
I prezzi sono modici (il problema non è il portafoglio ma il fegato) e la gestione è romanamente familiare.
Il punto di forza di questo luogo è la coerenza di menù e presentazione. Chi ci torna sa cosa aspettarsi e non rimane mai deluso.
Se volete potete inoltrarvi in fondo al lungo locale per assistere al momento clou della preparazione dei piatti, quando il filetto di merluzzo viene passato nella pastella e poi immerso in tre enormi contenitori di olio bollente.
E se andate di fretta chiedete alla signora addetta alla friggitura di incartarvelo in una comoda versione d’asporto.

CHIUSO LA DOMENICA
Leggi per intero >

Lumache per tutti i gusti alla Lumaca d'oro

pubblicato il 31/01/2013 22:14:59 nella sezione "Ristoranti Tipici"
Il ristorante La Lumaca d'oro propone un menù a base di lumache di terra per tutti i gusti, dll' antipasto con bruschette alle lumache, crostino "Barbozza" e lumache, insalatina di farro e lumache, fungo porcino e lumache, involtini di melanzane e lumache, crostino di formaggi e lumache. Inoltre propone lo spiedino di lumache, lumache alla contadina e lumache al Sugo. Da non perdere come primo piatto le gustosissime tagliatelle al ragù di lumache e come secondo lumache Arrosto con contorno di Insalata, patate alla brace.
Leggi per intero >

Café Quinson, Vieux Bistrot
valle d'aosta (valle d'aosta) morgex

pubblicato il 29/01/2013 19:06:09 nella sezione "Ristoranti Tipici"
“A Morgex c'è un locale che m'ha commosso. È nella piazzetta del paese: Café Quinson Vieux Bistrot, ovvero calore e accoglienza. Venti coperti in tutto, circondati dalla pietra nuda e dal legno antico [...] era tanto che non vedevo un concentrato di gusto per l'ospitalità e un menu così perfetto.” (La Stampa - dolce e salato P. Massobrio)

“Tutto sa di antico: l'epoca di costruzione dell'edificio risale al 1600 e le tracce sono ancora ben visibili nelle volte di pietra della bella cantina o nei rivestimenti in legno delle pareti e dei soffitti” (Ivana Gant da Veronelli 74 - 09/2004)

In Valle d'Aosta, ai piedi del Monte Bianco, a due passi da Courmayeur e da La Thuile, incastonato nel piccolo borgo di Morgex, si rivela agli occhi dei suoi ospiti il nostro ristorante, il Café Quinson, piccola gemma ricavata da un'antica casa del 1600, dove pietra e legno creano un'atmosfera accogliente, calda e famigliare, tipicamente montana.

La gestione del Café Quinson Vieux Bistrot è strettamente familiare. La passione per la ristorazione è nata nel secolo scorso quando Costance e Thomas Quinson tornarono dalla Francia e aprirono il locale. Erano i primi anni del '900 e da allora la nostra famiglia ha sempre portato avanti la tradizione. Nei primi anni del '900 Costance e Thomas, prozii degli attuali proprietari, dopo anni di lavoro nel settore della ristorazione a Parigi, ritornarono in Valle d'Aosta, loro terra natia, acquistarono i locali di Place Prince Thomas e li ristrutturarono. Dalla loro grande esperienza e dall'amore per il loro lavoro, nacque quello che è ancora oggi conosciuto come Café Quinson, Vieux Bistrot.

In questa cornice, lo chef Agostino Buillas, affiancato da Anna ed Elena Quinson, saprà conquistarvi grazie alla passione per la tradizione e all'amore per i prodotti delicati e genuini che reinterpreta con fantasia e innovazione. La sua cucina sperimenta nuovi sapori, audaci accostamenti, tecniche innovative, senza tralasciare le ricette tipiche del territorio, che rielabora sapientemente, utilizzando la carne bovina valdostana, i salumi artigianali, il pesce dacqua dolce, i formaggi, le verdure e i frutti dell'orto che cura in prima persona. La nostra cucina utilizza solo prodotti freschi, di qualità e quanto vi propone viene fatto sul momento, senza l'uso di alimenti precotti; ogni giorno prepariamo la pasta all'uovo, cuciniamo il pane, i grissini, i dolci. Variamo quotidianamente i piatti della Carta, seguendo la stagione; cambiamo settimanalmente i Menu, per suggerirVi quanto di meglio ha elaborato la Tradizione valdostana e per accontentare gli appassionati di formaggio. Se gradito, anche la scelta alla carta può essere accompagnata a calice, su abbinamento del nostro chef-sommelier.

Nella nostra fornitissima cantina, i più famosi e rinomati vini troneggiano sotto l'anitica volta di pietra. La filosofia che da sempre ci contraddistingue vuole il perfetto abbinamento dei vini per ogni singola pietanza; i nostri preparatissimi sommeliers, sapranno consigliarvi con saggezza. La nostra selezione comprende vini regionali valdostani, corposi o delicati, dal profumo fresco o intenso, ma anche le più importanti etichette del panorama viticolo nazionale. Con le sue 14.000 bottiglie di vino, la nostra cantina è stata selezionata tra le migliori del panorama valdostano, ed è stata premiata dal famoso critico-chef Luigi Veronelli, grazie anche al "Rayon", vino bianco prodotto della Cave du vin Blanc de Morgex et La Salle. Per finire degnamente un lauto pasto, la nostra Cantina è aperta oltre che per i vini, anche per la sua selezione di liquori e digestivi, tra cui whisky, cognac, armagnac e acqueviti.

Leggi per intero >
Clicca sui numeri per scorrere le news
1
CERCA IL TUO RISTORANTE
Cerca negli articoli


ULTIME NEWS PER CATEGORIA
News & Curiosità
La mia cucina con vista sullArno
Food&Wine in Progress a Firenze il 2 e 3 Dicembre 2017
A ROMA IL RISTORANTE MANSIO
L’arte di fare un pecorino un pecorino d’arte-  Paolo Piacenti
CUORE E GUSTO
Ristoranti Tipici
TASTE A SCHOOL RESTAURANT EXPERIENCE
SCOPRIRE LA TOSCANA CON GUSTO A LE NANE
La cucina romana unita ai sapori della tradizione ebraica
Spuntineria nel cuore della Val dOrcia
Da Nerbone ai mercati generali di Firenze
Ristoranti di Pesce
Ristorante La Voce del Mare pesce fresco e passione per la ristorazione napoletana
 Ristorante The Cesar de La Posta Vecchia
Da Claudio è la pescheria dei Milanesi per antonomasia
Sa Tanca Crostaceria
Mangiare pesce crudo a la Spezia
Osterie e trattorie
Loste dell Acquacheta con un bicchier di buon vino si cheta
OSTERIA DE LORTOLANO
Da lOsteria Le Logge e Gianni Brunelli
LOsteria Gusto antichi sapori della cucina laziale a Roma
Vegetariani
Cucina Vegan Libreria Brac a Firenze
La cucina inclusiva di Antonio Tomaselli chef e direttore operativo di GhEA.
Ristoranti del mondo
Ristorante indiano Tara
Ristorante Indiano Shiva
Ristoranti bambini
Ristorante Happy Sauro
La Grotta di sale a Milano
Ristorante al Barrito
Luxury Food
BORSARI 36 Ristorante
Prenota o regala una cena in un castello medievale al Ristorante L’Angelo a Teatro
A cena in elicottero allAuener Hof
Pizzerie e pub
L Antica Pizzeria da Michele
Come preparare la Verace Pizza Napoletana  a O Vesuvio Firenze
Zero Distanze a Marina di Scarlino si Mangia Così
Ristoranti per cerimonie
Agriturismo Angeli Biondi
Terzo Di Danciano Un’incantevole Villa Del 700
Castello Di Roppolo per un matrimonio da Fiaba
Vini
Confezione in legno Occhio di Pernice RAVAZZI per gli amanti delle cose uniche
 Offerta Speciale Cantine Ravazzi Vino Toscano 12 Bottiglie A Sole .5600
Igt Toscana rosso L’Attesa 2008
Novello bianco Toscano IL GERMOGLIO
Cuochi
Simone Rugiati
Carlo Cracco
Continua a Brillare la Stella della Stbe Hermitage
Fabio Tira Un Talento Giramondo
Gualtiero Marchesi
Ricette
Arrosto di Pesce Spada dello Stretto  Mazzancolle Mediterranee al Pistacchio  ai Sesami ed al Riso soffiato e Lampone
Papilla Monella presenta:Fettuccine di Zucchine al Pesto
LA VERA RICETTA  DEL CROCCANTE ITALIANO
SEPPIE MARINATE AL PROFUMO DI BERGAMOTTO
I 3 cibi più alla moda per il menu e il catering del vostro evento
Prodotti tipici
Il Pecorino di Pienza
Pane e Olio #7 Appuntamento in frantoio
Il caffè al ristorante: la perfetta chiusura del pasto
Seadas
La carne chianina alla Bottega de La Toraia
Pasticcerie
Tra dolci e gelati spuntano i nuovi STORYTELLER
Luca Montersino golosidisalute.it
Pasticceria GMB  Castiglione del Lago
Magie Dolci D’Autore Pasticceria & Wedding Cakes